Il Finocchio: proprietà e benefici

Appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, il finocchio è una pianta erbacea proveniente dall’Asia minore diffusasi nel corso della storia, in tutta l’area del Mediterraneo.

Dal contenuto calorico particolarmente basso, 31 calorie ogni etto, questo ortaggio possiede svariati benefici come quello diuretico depurativo, equilibrio intestinale, riduzione del gonfiore addominale, previene i crampi e favorisce durante i pasti, la sensazione di sazietà.

Il finocchio oltre a godere di numerose proprietà, racchiude in sé molte vitamine come A, B e C che rafforzano il sistema immunitario, garantiscono un’azione antiossidante e aiutano a mantenere la pelle sana.

Il particolare aroma di questo ortaggio, deriva dalla presenza nella sua composizione dell’anetolo, essenza che viene utilizzata per la preparazione di distillati liquorosi quali Anis in Spagna, Pastis e Anisette in Francia e Anice o Sambuca in Italia.

Vellutata di finocchi

Numerose sono le ricette che hanno il finocchio come ingrediente principale, particolarmente gustosa è quella della vellutata: 400gr di finocchio comprese le foglie esterne e i gambi, (perché ricordate, di questo ortaggio non si butta via nulla!) 300 gr di patate, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, un bicchiere di brodo vegetale, pepe o altre spezie a piacere. Lavare, sbucciare e tagliare patate e finocchi a pezzetti, metterli successivamente a cuocere in pentola con il brodo. Quando le verdure saranno tenere, passatele con il mixer aggiungendo l’olio di olive, et voilà, la vellutata sarà pronta.

Le caratteristiche del nostro prodotto

I fratelli d’Apice si dedicano alla produzione, lavorazione e commercializzazione del finocchio con dedizione da anni. 
La passione rivolta all’attività, la cura e l’attenzione riservate a tutte le fasi che vanno dalla semina alla lavorazione del prodotto, lo rendono particolarmente 
eccellente per dimensione, gusto e croccantezza, caratteristiche importanti, poiché va ricordato che di questo ortaggio, come ad esempio per la ricetta della vellutata, non si scarta nulla e può essere cucinato nella sua totalità.